Slider
WATER PRACTICE

Pratiche sensibili in acqua. Una pratica dolce e sensibile adatta a tutti che permette di prendere contatto con il proprio corpo asoltandolo e riscoprendolo nella sua mobilità e memoria acquatica. Questa pratica è utilissima per rilasciare tensioni e permettere alla nostra energia di fluire nel corpo. Ma soprattutto permette di avere un incontro particolare con l’elemento acqua, piacevole, profondo e anche divertente. Il lavoro in acqua ci offre la possibilità di entrare in una dimensione profonda, attraverso il movimento (rallentato) dei nostri corpi in assenza di gravità. Ricontattando il nostro corpo abbiamo la possibilità di ricontattare il mondo delle sensazioni e percezioni, e quello della memoria marina, che ci appartiene e che ci riporta all’origine della nostra essenza. Il lavoro in sala affronta lo spazio interno e la relazione con lo spazio esterno. Un lavoro anatomico in movimento, per cercare un movimento fluido ed organico. E’ un’importante risorsa che possiamo usare per orientarci nella vita di tutti i giorni dove tutto sembra correre veloce e portarci lontano dagli elementi della natura. Una pratica che ci aiuta a stare meglio.

Per un lavoro più completo l’ideale sarebbe  un  laboratorio di 2 giornate.

  • 1° giornata  3 ore di lavoro in sala + 2 ore in piscina
  • 2° giornata  3 ore in sala.
  • Totale 8 ore (è possibile valutare insieme una durata diversa del laboratorio)

Laboratorio da svolgere in piscina con acqua riscaldata a 35,5°C.